Relazione, video e foto della “CHAMPIONS CAMP” organizzata ad Andalo (TN)

luglio 13th, 2017 | by WB

La FSSI, dichiara il Presidente Guido Zanecchia, è lieta di comunicare che ha trovato molto interessante l’esperienza della “CHAMPIONS CAMP” organizzata ad Andalo (TN) grazie al lavoro sinergico tra il GSS Reggio Emilia, in particolare Manuela Nironi, e Ilaria Galbusera, e la FSSI, in particolare il Team Manager Massimiliano Bucca in rappresentanza dell’intero Consiglio Federale FSSI.

Il Presidente Guido Zanecchia ha voluto visionare di persona le attività della CHAMPIONS CAMP e si è complimentato con gli organizzatori per l’ottima riuscita del progetto “no alle differenze” che ha visto convivere in un perfetto clima di integrazione sportiva e sociale 30 ragazzi sordi e 15 udenti, in clima ludico motorio con tante attività sportive. “Sono lieto, ha affermato il presidente Guido Zanecchia, di poter dire che questa è una nuova strada da percorrere per la promozione dello sport per i nostri giovani. La nostra Federazione in Italia dopo la chiusura delle scuole speciali fatica a promuovere adeguatamente lo sport tra i sordi, ma ha cercato e continua a cercare nuove strade idee e progetti che possano rilanciare lo sport giovanile che è il futuro di qualsiasi movimento. La CHAMPIONS CAMP mi pare un’ottima strada da percorrere e con l’Area Tecnica Federale lavoreremo per sviluppare e modificare, in parte, questo progetto fantastico. Un grande plauso e complimento va agli organizzatori e nello specifico a Manuela Nironi e Ilaria Galbusera che hanno lavorato al progetto e messo in contatto la FSSI con Andrea Martinello rappresentante della CHAMPIONS CAMP”.

Molto emozionante è risultato la serata in cui i ragazzi della CHAMPIONS CAMP hanno incontrato i Campioni della FSSI, in raduno preolimpico a Ronzo Chienis (TN): Giorgio Zollo, della Nazionale di calcio a 11 FSSI, Simona Cascio, capitano della Nazionale di Basket Femminile FSSI, e Ilaria Galbusera, campionessa della Nazionale di Volley FSSI, hanno raggiunto i ragazzi ad Andalo per spingerli a continuare nello sport, lasciando più spazio al gioco e meno alle tecnologie, raccontando le proprie storie sportive e umane, e rendendosi disponibili a domande e alle foto di rito.

Tantissime le domande fatte ai nostri campioni dai ragazzi e la chiara sensazione che i loro racconti presentati dalla FSSI anche con foto e video di gare e momenti sportivi siano stati un importante invito a continuare a crescere attraverso lo sport come atleti e soprattutto come uomini e donne di domani. Un ultimo ringraziamento, l’organizzatrice Manuela Nironi, lo ha voluto riservare anche all’Associazione Coda Italia di Roma che ha messo a disposizione due persone per il servizio di interpretariato LIS: Susanna Di Pietra e Gloria Antognozzi.