21/05/2021 – Dichiarazioni del Sindaco di Chianciano Terme

Il Mondiale di pallavolo per atleti sordi si svolgerà in Toscana, nei territori di Chiusi e Chianciano Terme, nel prossimo autunno (dal 23 settembre al 2 ottobre). L’evento ha per noi un triplice valore: lo sport, il sociale e il turismo. Nonostante le difficoltà nell’organizzazione, dopo lo slittamento di un anno (il Mondiale era previsto nel 2020 ndr.) siamo ormai prossimi all’avvio dei campionati.

Per l’occasione, abbiamo raccolto le dichiarazioni di Andrea Marchetti, Sindaco di Chianciano Terme:

“Siamo orgogliosi di poter ospitare questo evento, è un Mondiale e coinvolge una nutrita schiera di nazioni che, insieme ai loro atleti e accompagnatori, arriveranno nel nostro territorio nel prossimo autunno.

Chianciano è da sempre molto attenta al mondo dello sport, con una visione dello stesso a 360°: non poniamo l’attenzione solo sull’aspetto della competizione in sé, per noi lo sport è anche inclusione e socialità.
Il nostro Comune è stato Città Europea dello Sport nel 2019 ed è inoltre Bandiera Azzurra come città della corsa e del cammino. Abbiamo, inoltre, sempre avuto un’attenzione particolare per la disabilità avendo già avuto l’onore di ospitare i ritiri della squadra nazionale paralimpica di scherma, insieme a Bebe Vio e i campionati regionali di bocce paralimpici; siamo però alla nostra prima esperienza con atleti sordi, tanto che ci stiamo impegnando – con l’ausilio del comitato organizzatore dell’evento – ad imparare almeno quelli che sono i fondamentali del linguaggio dei segni, in modo da poter stabilire un canale di comunicazione con i nostri ospiti ed evitare che possano sentirsi esclusi.

Questo evento – per noi come anche per il comitato organizzatore – rappresenta un atto di grande coraggio, viste le difficoltà dettate dalla pandemia. Ricordo che il Mondiale avrebbe dovuto disputarsi lo scorso anno ma, ovviamente, ci siamo trovati costretti a rimandarlo. Non è stato semplice ma la situazione attuale ci fa ben sperare per il futuro. Seguiremo tutta una serie di procedure di sicurezza e controllo per far sì che la manifestazione possa svolgersi in totale sicurezza per tutti.

Per quanto riguarda l’aspetto turistico, il nostro impegno è quello di rendere il soggiorno dei nostri ospiti il più gradito possibile. Indubbiamente abbiamo una grande occasione per far conoscere il nostro territorio. Chi verrà a Chianciano e Chiusi nei giorni dell’evento, avrà modo di scoprire le bellezze che ci circondano: dai paesaggi naturali di Valdichiana e Valdorcia, fino alle bellezze rinascimentali di Montepulciano, passando per Pienza e Bagno Vignoni importanti siti patrimonio dell’UNESCO, senza tralasciare le nostre terme, per le quali attiveremo delle promozioni speciali. Dovremo essere bravi noi, come Comuni ospitanti, ad organizzare iniziative utili per far scoprire le innumerevoli bellezze che ci offre il nostro territorio.”