E’ andato in cielo Giuseppe De Giorgio

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Giuseppe De Giorgio primo di tre fratelli, nasce a Brindisi l’11 aprile 1942, da genitori udenti. Sordo dal nascita nel 1947 ha frequentato la scuola materna all’Istituto “Gualandi” di Firenze.
Nel 1949 ritorna a Brindisi per frequentare la scuola elementare all’istituto per sordi “F. Smaldone” a San Cesario di Lecce.
Nel 1968-69 inizia a frequentare circolo culturale dell’ENS di Brindisi. Durante gli anni successivi, cominciò a crescere in lui la voglia di formare un gruppo calcistico.
Tutto iniziò 48° anni fa, quando per la prima volta la nostra società partecipò alle attività agonistiche di quel tempo. Purtroppo non trovando dei documenti precisi che possono dare un’impronta solida nella nostra storia, possiamo narrarvi i racconti di alcuni soci che hanno vissuto proprio in quegli anni in prima persona.
Tra il 1971 e il 1972 diventa presidente del gruppo sportivo ENS, con il sostegno della Sezione Provinciale ENS di Brindisi, quest’ultimo chiese la prima domanda di affiliazione alla F.S.S.I. (Federazione Sport Silenziosi d’Italia) di Roma, per decidere di organizzare le attività agonistiche, ma non vi fu risposta fino al 1975 per la scarsità di mezzi di comunicazione in quell’epoca.
In seguito decise anche di richiedere l’affiliazione per il tesseramento al CSI (Centro Sportivo Italiano) di Brindisi. Così riuscì ad organizzare il primo incontro sportivo a livello regionale, il torneo di calcio a 11 a Bari il 25.06.1972, perdendo contro il Bari 2-0, ma nonostante la sconfitta, la felicità e la soddisfazione era tanta per l’esperienza del primo incontro sportivo.
Durante un “Convegno Nazionale Sordi” tenuto a Giulianova (Pescara), incontra Francesco Rubino, allora presidente della F.S.S.I, che gli diede dei consigli su come coinvolgere con lo sport i giovani.
Nel 1976 fondò l’ Unione Sportiva “Antonio Magarotto” ENS in veste di atleta e nel 1977 si affiliò alla FIDAL (Federazione Italia di Atletica Leggera) ,dando il via all’attività sportiva con gli udenti.
Nelle varie gare di atletica leggera a cui lui ha partecipato dal 1977 al 1979, in una gara del lancio del martello, Giuseppe ha conquistato il 2° posto nei Campionati italiani Assoluti F.S.S.I. ,organizzato dal Gruppo Sportivo Silenziosi di Mantova con la collaborazione della F.I.D.A.L. di Mantova nei giorni 7/8 Luglio 1978.
Nel 1982 passò da atleta a presidente della Società fino al 1989 dimettendosi per problemi di salute ma continuò a sostenere e ad accompagnare gli atleti alle gare nazionali F.I.S.D. e poi F.I.S.S. fino al 1997.
Nell’anno 1990 ha ricevuto come premio dal Fondatore Rubino ENS /SPORT- FSSI, una medaglia d’oro e un diploma di merito, come presidente e dirigente sportivo per 10 anni continuativi della stessa società.
Nel 1993 i sordi aderiscono ad una nuova attività: la pesca sportiva, e lui ha sempre affiancato gli atleti anche in questa nuova esperienza ottenendo risultati soddisfacenti.
Nel 2006 divenne consigliere tecnico del Comitato Regionale FSSI di Puglia.
Ricorderemo sempre la sua passione per lo sport e gli diciamo GRAZIE per la sua professionalità, competenza e bravura è stato d’esempio per tutti noi.

Post correlati