EDBC 2021 a Pescara. S’infrange contro la bestia nera, l’Ucraina, il sogno della giovane Italia di approdare in semifinale agli Europei di basket di Pescara

S’infrange contro la bestia nera, l’Ucraina, il sogno della giovane Italia di approdare in semifinale agli Europei di basket di Pescara. Ma il 92-61 stampato sul tabellone è davvero un punteggio troppo severo per gli sforzi e la qualità del gioco mostrate da Iuculano e compagni in questi giorni ed anche in questo quarto di finale. Coach Tumidei è riuscito nell’impresa di dare velocemente un’identità precisa ai suoi ragazzi, tanto che il momento migliore, quello della rimonta vissuta nel 2° quarto ha visto in campo un quintetto abbondantemente under 30. “E’ sicuramente il risultato più bello di questo percorso di rinnovamento che abbiamo intrapreso – ammette il Dt Tommaso Caroli -: il nostro reclutamento ha dato i frutti sperati e i ragazzi sono cresciuti accanto ai senatori. Per me, che sono stato un giocatore di questa Nazionale per 15 anni, è una grande soddisfazione vedere che l’avventura continua”. Ieri gli azzurri hanno dovuto fare a meno anche di Bartoli (stirato), mentre Pignataro ha interrotto il suo torneo dopo l’incidente della prima sfida, quindi con due uomini d’esperienza venuti a mancare in corsa, è già tanto quello che Pirovano e soci sono riusciti a fare. Passare dal 23-12 del primo quarto al 29-26 del 16′ è stato un momento esaltante, con l’ingresso di Caorsi che dava la scossa alla squadra. All’intervallo la partita era ancora viva (-6) e lo è rimasta almeno sino al 30′. Poi nell’ultimo periodo la stazza e le rotazioni più lunghe degli ucraini hanno avuto la meglio. Resta ancora un obiettivo, importante, quello del 5° posto che qualificherebbe la Nazionale maschile alle prossime Deaflympics. Testa alta, perché si può fare ancora qualcosa di grande!

Post correlati