EDFC Heraklion 2019 – Italia vs Irlanda 5-7

L’Italia si ferma ai quarti di finale degli Europei di Creta, eliminata dall’Irlanda con un risultato raro nel mondo del calcio, 7-5. Partita molto aperta, errori da ambo le parti in fase difensiva, mentre in attacco le due squadre erano scatenate. Giornata storta per gli azzurri, che hanno pagato amaramente la mancata qualificazione alla semifinale: un obiettivo che era alla portata, nonostante la spedizione italiana fosse decollata lasciando a casa per vari motivi altri giocatori quotati.
In sintesi la gara: inizio choc con doppia rete subìta nel giro di un paio minuti, poi i ragazzi di Igor Trocchia rimontano segnando con Cigna e Abbate il 2-2. Nell’ultimo minuto di recupero prima dell’intervallo, distrazione colossale della difesa su calcio piazzato e si torna negli spogliatoi sul 3-2 per l’Irlanda. Ad inizio ripresa ancora un altro regalo: la difesa azzurra lascia spazio agli irlandesi per segnare il 4-2. Ma l’Italia ha un grande cuore ed è capace di nuovo di recuperare il doppio svantaggio con gol di Cappato (azione personale) e Abbate (gol di ‘rapina’). Ed è 4-4!
Sfida riaperta, ma la gioia dura solo pochi minuti per una svista del portiere azzurro che concede il quinto gol agli avversari. “Questa è la rete che ci ha tagliato le gambe – racconta il vice presidente Giuseppe Pignataro – perché poi, sbilanciati in cerca di un altro pareggio, abbiamo subìto un altro gol in contropiede, quello del 6-4”. Ma l’indomabile Cappato (migliore in campo ) trova il 6-5 in tap-in sulla respinta del portiere al tiro di Cigna. Si riaccende la speranza, vanificata però dall’espulsione di Francesco Di Biase. Poi l’Irlanda trova ancora una rete nell’ultimo minuto di recupero, è il 7-5 che chiude la partita. La delusione è bruciante, ora si va a giocare nella parte del tabellone dal 5° all’8° posto. Domani mattina alle 10 contro la Russia, in palio c’è il Mondiale.

Post correlati