La nazionale di bowling sordi in ritiro a Torino

L’Italia del bowling sordi si prepara a Torino per i Mondiali di Taipei. Sarà un’avventura bella, importante, da sogno, quella che i ragazzi del bowling sordi della FSSI (Federazione Sport Sordi Italia) affronteranno nel mese di agosto quando, nell’Est del Mondo, laggiù, accanto alla Cina, a colpi di pesanti sfere, cercheranno di portare a casa grandi soddisfazioni a suon di strike. Si parte dalla medaglia d’argento di squadra conquistati agli Europei di Monaco di Baviera dell’anno scorso e dalla medaglia di bronzo individuale alle Deaflympics di Samsun, nel 2017, di Davide Sacchi. In questo week end, la nazionale sarà in ritiro proprio a Torino e si allenerà al King Center fino a domenica.

Ecco i nomi dei convocati di coach Alessandra Morra e del direttore tecnico Loretta Ciotti: Giuseppa Torrisi, Annalisa Tirelli, Davide Sacchi, Nadir Tronchi, Claudia Jernei, Anna Maiale, Marco Mottaran, Domenico Giacubbo. Mancano all’appello, ma comunque nel giro delle convocazioni per i Mondiali di Tapei, Giuseppe Panelli e Benedetta Foderà. “Sta andando tutto molto bene – commenta il direttore tecnico Loretta Ciotti – i ragazzi sono concentrati e si stanno impegnando molto, studiano la propria posizione e in questi giorni siamo molto attenti allo spare. Affronteremo anche delle gare amichevoli con gli udenti, il tutto in vista dei Mondiali di Taiwan. Stiamo poi organizzando tutto per il prossimo ritiro che, probabilmente, faremo ancora qui a Torino”. Si parte il 31 luglio da Fiumicino.

La Federazione Sport Sordi Italia, guidata dal Presidente Guido Zanecchia, è una federazione sportiva che organizza le attività per 28 discipline in maniera verticale sulla disabilità uditiva. Gli atleti, quando gareggiano con la FSSI o con gli organismi internazionali dedicati allo sport sordi, non devono portare impianti cocleari, né apparecchi acustici, cosa che, invece, è possibile quando gli atleti gareggiano nel mondo udenti.

Post correlati