WDOC2019, Olomuc – Luigi Lerose conquista il 7° posto

È soddisfatto il direttore tecnico azzurro della FSSI (Federazione Sport Sordi Italia), Brunella Grigolli, dopo la prima gara ai Campionati Mondiali di Orienteering dei Sordi in corso di svolgimento ad Olomuc, in Repubblica Ceca. Domenica 18 agosto è andata in scena la gara di sprint, vinta dal russo Nikita Asoian (15.44) che si è messo alle spalle del podio due atleti ucraini: Volodymyr Fedoseienko (16.31) e Ruslan Nikolaenko ( 16.39). A tagliare il traguardo per primo, tra gli italiani, è stato Luigi Lerose, arrivato al 7° posto con 17.38. A seguire, Daniele Jabr (con il tempo di 20.35 e l’11° posto) e Claudio Ferrara che ha chiuso lo sprint al 19° posto con il tempo di 23.07: “Quelli di oggi sono dei buoni risultati – spiega il DT Grigolli – Speravamo che il percorso della gara sia svolto tutto all’interno del centro storico della città, e invece la maggior parte della gara si è svolta sull’erba anziché sull’asfalto. Peccato per Lerose perché proprio lui è abituato a correre sull’asfalto, senza contare che ha dovuto far fronte ad un infortunio alla caviglia,avuto un mese fa. Invece è migliorato Jabr mentre Ferrara ha fatto un piccolo errore. Ma nel complesso, direi tutto soddisfacente”. Gli atleti indossano la tuta offerta da FISO. Ora si punta alla staffetta.

Questo il programma dei prossimi giorni:
– long distance 20.08 (10.30-13)
– middle distance 22.08 (10.30-12)
– relay 23.08 (10.30-13)

Squadra azzurra: Luigi Lerose (ACSD MRC Cerignola), Claudio Ferrara (ACSD MRC Cerignola), Daniele Jabr (S.S.S. Faenza A.S.D.), Con loro, ci sono anche il direttore tecnico Brunella Grigolli e dal dirigente Stefano Bottini.

Post correlati