EDBC 2021 a Pescara. La Nazionale femminile che completa amplifica la gioia battendo l’Ucraina (54-53) dopo un match vibrante

La giornata perfetta per il basket azzurro, con la Nazionale femminile che completa amplifica la gioia battendo l’Ucraina (54-53) dopo un match vibrante in cui gli ultimi 6′ sono una vera sofferenza. Avanti di dieci, l’Italia non ha più segnato, difendendo però – fino all’ultimo pallone arpionato da Giulia Sautariello a 1” dalla sirena – il vantaggio dilatatosi nell’ultimo quarto grazie alle palle recuperate da Viola Strazzari e quindi ai bellissimi giochi a due fra Sautariello e le sue compagne. L’Italia, vera bestia nera delle ucraine, uscite sempre battute nei confronti diretti, soffre a rimbalzo i centimetri di Olena Ogorodnikova, alla quale va l’onore per i 40′ giocati senza sosta, sfiorando la tripla doppia (24 punti, 22 rimbalzi e 9 stoppate). E’ grazie alle seconde opportunità se le avversarie rimangono in partita: i rimbalzi però pareggiano le palle perse, davvero un’enormità, provocate anche dall’aggressività messa in campo dalle azzurre: “E’ quello che avevamo chiesto alle ragazze dopo la partita d’esordio con la Russia dove non stavamo piegate sulle gambe come necessario – spiega la vice allenatrice della Nazionale, Giovanna Franzese -. Stasera abbiamo visto una partita di sacrificio sia da parte di Cascio che di Sorrentino nel contenimento della n.41, veramente una giocatrice complicata da marcare”. La gara, sempre equilibrata per tre quarti, sembra trovare un padrone a metà dell’ultimo quarto, poi l’attacco italiano s’inceppa e bisogna trattenere il respiro sino al 40′ per alzare le braccia al cielo. Primo posto nel girone per la Nazionale femminile, l’incrocio sarà con la terza del gruppo: “E noi saremo pronte qualunque sarà l’avversario – assicura Franzese -, stiamo cercando anche di risparmiare un po’ di energie per le sfide cruciali di questo Europeo”. Il bello inizia ora.

Allegati disponibili


Post correlati