WDSC2019, São Paulo. Luca Germano conquista il bronzo nei 50mt farfalla

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Seconda medaglia per l’Italia ai Mondiali di nuoto di San Paolo, in Brasile. A conquistarla per la Fssi questa volta è Luca Germano, bronzo nei 50 farfalla, in un podio tutto russo, in cui il primo, il giovane Andrei Zhivaev (’98) detiene il record mondiale di specialità. Sfortunato davvero, invece, Federico Tamborrino, giunto quarto nei 400 stile libero a soli due decimi dal podio. Federico ha completato la gara in 4’10″30 mentre il russo Filipp Torishnil, terzo, ha chiuso in 4’10″07. Oggi giornata di riposo per entrambi e domani gran finale con Germano nei 200 farfalla e Tamborrino nei 1500 stile libero.

Dopo l’argento di Tamborrino (negli 800 sl) e il bronzo di Germano, il sogno nell’ultimo giornata mondiale è quello di arrivare al top.

“La medaglia di ieri nei 50 farfalla è stata una grande soddisfazione – dice Luca Germano -: sono venuto in Brasile allenandomi e puntando molto sui 200 metri, ma già nei 100 sentivo di essere in grado di puntare al podio. La medaglia del 50 l’ho cercata fortemente ed è venuta all’ultimo metro di gara. Quest’anno sto preparando la tesi di laurea ed ho avuto meno tempo per preparare più gare, ora punto forte ai 200 metri di sabato, darò tutto per fare una grande prestazione e poi mi concentrerò sulla mia laurea, in programma a novembre”.

Il suo allenatore, Ivan Sacchi, sottolinea: “Luca è un esempio come nuotatore: determinato, serio, professionale, con un grande bagaglio tecnico. Ieri è stato strepitoso, ha messo in acqua una grande cattiveria agonistica che gli ha permesso di raggiungere il podio all’ultimo centimetro di gara. I ragazzi stanno facendo il massimo e siamo molto contenti di come stiano andando le cose”.

Post correlati